Booking.com
 

 

 

 

Turismo accessibile

 

 

 

Home | Cosa vedere | Tradizioni e identità culturali | Scheda dettagliata

Cosa vedere

print

Siracusa

Bagno ebraico

Il più importante e suggestivo "miqwè" (bagno di purificazione rituale ebraico) d'Europa, di epoca bizantina

La Sicilia, dopo Israele, è il luogo dove sono più ricchi i giacimenti culturali della tradizione ebraica, risalenti alle comunità che per 1500 anni hanno convissuto ed interagito con le civiltà locali.

Ma l'isola è anche il luogo dove la memoria, la cultura e le tracce della presenza ebraica, sono state sistematicamente rimosse dalla presenza cosciente della popolazione attraverso un processo di cancellazione storica e delegittimazione culturale iniziata con l’Editto di Espulsione del 1492.

Nell'isola di Ortigia sopravvivono i resti di quello che viene considerato un mikvé (o mikveh), un bagno di purificazione rituale, proprio nella zona della Giudecca, nei sotterranei di un edificio patrizio che oggi ospita un hotel. Fu proprio durante i restauri che venne scoperta una galleria che consuce a questo luogo sotterraneo. Secondo approfonditi studi, questo "Miqweh" è il più antico di tutte le Sinagoghe europee poichè risalirebbe al VI secolo d.C. Inoltre, è fra gli unici bagni rituali in Europa che conservi a tutt’oggi la sua integrità e il suo fascino.

L'ingresso  conduce direttamente al cunicolo scavato nella roccia che scende in una stanzetta rettangolare (posta 18 metri sotto il suolo aretuseo) presso il cui centro vi sono tre vasche in cui sgorga ancora dell'acqua (proveniente dalla ricca falda acquifera siracusana che da anche vita alla Fonte di Aretusa) . Gli esponenti della comunità ebraica siracusana vi si immergevano per "cancellare i loro peccati" (difatti i Miqweh di tutte le Sinagoghe del mondo servono proprio a "cancellare i peccati" mediante l'immersione dentro queste vasche sotterranee con un rito molto simile alla "Confessione Cristiana dei peccati"). All'interno vi sono inoltre dei vestiboli formati da archi scavati nella roccia che fungono anche da struttura portante, ma anche altre vasche (di cui una di esse ricavata da un antico acquedotto greco) poste dentro delle nicchie poste nei pressi della stanzetta principale del Miqweh.

 

ORARI BIGLIETTERIA E VISITE:

Dal lunedì al sabato ore 11.00 - 17.00
Domenica e festivi ora 10.00 - 12.00

Nel periodo invernale visite alle ore 10:00, 11:00, 12:00

 

TARIFFE BIGLIETTI:

Biglietto unico € 5,00

 

Info: 0931 22255

 

La visita è sconsigliata a chi ha disabilità e problemi motori di vario tipo poichè le scale da cui si scende per raggingere il Miqweh sono ripide.

Indirizzo: Via Alagona, 52 - Siracusa
Coordinate: N 37.060122 - E 15.297698

 

Chiedi maggiori informazioni su: Bagno ebraico
 

Cosa altro vedere a Siracusa
 

  
  
 

Eventi | Floridia

05/11/2017

Cesar Franck Quartet in concerto

Quartetto d'archi - Stagione Concertistica AFAM 2017

 

 
Siracusa Turismo App

Porta Siracusa sempre con te nel tuo smartphone