Persone per camera

 

 

Perchè prenotare su Siracusaturismo.net?

  • Miglior prezzo
  • Nessun anticipo nè commissioni
  • Transazioni sicure (SSL)
  • Sconti e convenzioni
  • Contatto diretto con il call-center
 

Turismo accessibile

 

Servizi in convenzione

 

 

 

Home | Cosa vedere | Archeologia | Scheda dettagliata

Cosa vedere

print

Carlentini

Area Archeologica Leontinoi

Un sito archeologico greco su terre già occupate dai preistorici indigeni.

Secondo la testimonianza dello storico greco Tucidide,  Leontinoi fu fondata intorno al 728 a.C. dagli stessi coloni greci calcidesi che poco tempo prima avevano fondato Naxos, sotto la guida dello stesso ecista (fondatore), di nome Teocle.

Sul colle Metapiccola, uno dei due successivamente occupati dalla città greca, si conservano i resti di un villaggio protostorico (XI-IX sec. a.C.), costituito da  una serie di capanne organizzate intorno ad uno spazio comune. Le capanne presentano fondo ribassato, e il  perimetro è indicato dai buchi dei pali lignei che rafforzavano le strutture murarie non più conservate; al centro, si trovava il focolare.

La colonia greca di  Leontinoi occupò i due colli affiancati, S. Mauro e Metapiccola,  e l’interposta valle San Mauro La città, il cui sito era stato scelto in funzione del  controllo della vasta e fertile pianura su cui prospettava, i famosi “campi leontini”,  trasse da essi ricchezza e prosperità. Relativamente lontana dal mare, era ad esso collegata dal fiume S. Leonardo, l’antico Terias, allora navigabile. Pur sorgendo in luoghi naturalmente fortificati, fu ulteriormente rafforzata con una cinta muraria che circondava sia il colle S. Mauro , dove si conservano  due tratti con una torre semicircolare di raccordo, che il colle Metapiccola. Due erano le porte: quella meridionale, che collegava Leontinoi a Siracusa, e quella settentrionale che dava accesso ai campi leontini .. Sul fondo della valle S. Mauro si apre l’articolato sistema difensivo della porta meridionale, una vera “porta scaea”, che si apre all’interno di una rientranza delle mura, protetta da una grande torre quadrata della quale rimane la parte basamentale. Un muro interno al sistema di difesa principale  segue il ciglio superiore del colle S. Mauro, costituendo un’ulteriore linea difensiva. Nell’ambito della porta meridionale, sono state riconosciute diverse fasi costruttive, l’ultima delle quali relativa all’imminente attacco dei Romani sotto la guida di Marcello, che segnò la fine della città antica.

Sulle alture si trovavano  le aree a destinazione sacra; sul colle Metapiccola, nell’area già occupata dal villaggio protostorico, sono state rinvenute le fondazioni di un tempio arcaico, con una ricca stipe votiva che ha restituito materiali di notevole pregio , oggi esposti nel Museo Archeologico di Lentini. 

Poco indagato, finora, l’abitato; esso occupava le pendici dei due colli e il fondovalle, dove, secondo le fonti storiche,  si apriva l’agorà. Le case si affacciavano su terrazzamenti, ed erano di tipo rupestre o semirupestre, una tipologia non comune che caratterizza l’abitato fin dalle prime fasi di vita. Le necropoli si estendevano a nord e a sud della città abitata, all’esterno della cinta muraria. Fuori della porta meridionale, si conservano alcune tombe monumentali con copertura a gradoni ( epitymbia ), riferibili ad età ellenistica

 I reperti provenienti dagli scavi della città sono esposti nel Museo Archeologico di Lentini, e consentono di  ricostruire gli aspetti storici e topografici della città , dalla preistoria fino al periodo medievale, che rappresenta un altro capitolo importante della sua storia.

 

Orario estivo 2017
martedì. giovedì e festivi 8.30 - 13.30 (ultimo ingresso ore 13.00)

 

Museo Archeologico di Lentini – Via Del Museo n.1 - Lentini

Ingresso gratuito . Tutti i giorni feriali escluso il lunedi: 9,00- 19,00 con accesso fino alle ore 18,00. Giorni festivi : dalle ore 9,00 alle ore 14,00, con accesso fino alle 13,00

Area Archeologica Leontinoi : Tutti i giorni feriali : ore 9,00-14,00, con accesso fino alle ore 13,00.

Giorni festivi : medesimi orari solo nelle domeniche e festivi alternati .


I testi di questa scheda sono stati validati dalla Soprintendenza ai Beni Culturali di Siracusa

Indirizzo: Contrada San Mauro, 96013 Carlentini (SR)
Coordinate: N 37.263776 - E 15.008554

 

Chiedi maggiori informazioni su: Area Archeologica Leontinoi
 

Cosa altro vedere a Carlentini
 

  
  
 

Eventi | Siracusa

Dal 01/08/2017 al 13/08/2017

LatomiArte 2017

Rassegan di  teatro, musica e letteratura

 

Siracusa Turismo App

Porta Siracusa sempre con te nel tuo smartphone